Stop per 30 giorni all’inizio lavori del depuratore

Protesta depuratore 5(44)Il consigliere regionale, Luigi Morgante, non nasconde la sua soddisfazione per la proroga di un mese sull’ inizio lavori che dovrebbero portare alla realizzazione del depuratore e di conseguenza alla tanto odiata condotta sottomarina.

Luigi Morgante sostiene che, a questo punto, potrebbe essere sufficiente un atto di Giunta che modifichi il piano delle acque. A quel punto si potranno prendere in considerazione alternative al progetto scarico a mare che di fatto, in questo momento, non sarebbero possibili per come è strutturata la legge.

Una proroga importante insomma, 30 giorni che potrebbero cambiare il destino di quel pezzo di Ionio talmente tanto azzurro che qualsiasi intervento dell’uomo potrebbe soltanto essere negativo.

Lascia un commento