Sparatoria al Vito Fazzi di Lecce

fabio perroneUn detenuto, Fabio Perrone, di 42 anni, responsabile di un omicidio avvenuto il 28 marzo 2014 a Trepuzzi (Lecce), mentre era all’ospedale ‘Vito Fazzi’ per sottoporsi ad una colonscopia, ha rubato la pistola ad uno dei due agenti di polizia penitenziaria che lo scortavano e ha cominciato a sparare ferendo alle gambe un agente penitenziario e un utente della struttura ospedaliera. Poi i tentativi di fermare il fuggitivo si sono protratti nel corridoio dove il detenuto ha esploso diversi colpi di pistola.  Alcuni proiettili sono rimasti incastrati nei muri e nelle porte, mentre nella sala endoscopica è rimasta una chiazza di sangue per terra accanto al lettino operatorio. E’ poi scappato attraverso le scale ed ha raggiunto il piano terra. Nel parcheggio dell’ospedale ha puntato la pistola alla tempia di una donna che era alla guida della sua auto e dopo essersene impossessato, ha ingranato la marcia sfondando le sbarre all’ingresso e travolgendo un vigilante in servizio alla portineria.

Le forze dell’ordine hanno attivato le ricerche in tutto il Salento.polizia scientifica

Lascia un commento