Sono sei le aziende di Taranto e provincia che – su otto complessive – rappresenteranno la Puglia nell’edizione 2018 di Seafuture, prestigiosa kermesse dedicata alla cantieristica navale, che si terrà a La Spezia, all’interno dell’Arsenale Navale, dal 19 al 23 giugno prossimi.

Organizzata da IBG (Italian Blue Growth, società formata da Distretto Ligure delle Tecnologie Marine, Consorzio Tecnomar Liguria e EIEAD) AIAD, Regione Liguria, Blue Hub (Azienda Speciale delle Camera di Commercio delle Riviere di Liguria) e Marina Militare Italiana, Seafuture è stata presentata a Taranto da Confindustria nel marzo scorso, proprio con l’obiettivo di promuovere e sensibilizzare la partecipazione delle imprese alla 6^ edizione della manifestazione – dedicata alle innovazioni in campo navale e marittimo e al refit di grandi imbarcazioni – alla presenza, fra gli altri, del Comandante del Comando Marittimo SUD Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello e della presidente de “La Spezia EPS” Cristina Pagni.

Si tratta di Comes Spa, Marra Srl, Imet Srl, Nuova Ites Srl, Mib Srl e Tema Sistemi, le prime cinque iscritte a Confindustria Taranto: un risultato eccezionale, che premia l’eccellenza delle nostre imprese in un comparto di tradizione e dall’altissimo valore aggiunto.

Nei 9000 metri quadri del prestigioso spazio espositivo, fra gli storici fabbricati dell’Arsenale Militare spezzino, avranno modo di incontrarsi e confrontarsi delegazioni estere provenienti da 40 paesi, big players nazionali e internazionali, pmi, clusters tecnologici marittimi e stakeholders istituzionali a livello internazionale.

La manifestazione – come si può leggere nel sito della Regione Puglia – contemplerà conferenze, seminari, meeting fra aziende, simulazione di interventi operativi, mostre ed esposizioni aventi come tema il mare.

Fra gli argomenti trattati verrà approfondito anche quello sul trasporto marittimo e della sicurezza, ad esso strettamente connesso.

Particolare spazio sarà dedicato al tema della sostenibilità ambientale.