Rubata urna con il cervello di S. Giovanni Bosco

Dalla Basilica di Colle Don Bosco, nell’Astigiano, è stata rubata una reliquia di San Giovanni Bosco. In particolare,  è stata sottratta l’urna con il cervello del Santo.

La reliquia si trovava dietro l’altare maggiore della Basilica, nella parte inferiore dell’edificio costruito sui luoghi natii del fondatore della congregazione salesiana.

Sono in corso indagini ad opera delle forze dell’ordine.

I militari hanno predisposto posti di blocco e stanno passando al setaccio le immagini delle videocamere di sorveglianza presenti nella zona per risolvere al più presto un caso che ha scosso i fedeli e la comunità dei Salesiani.

La notizia ha destato grande eco anche nei tanti pellegrini che ogni giorno affollano i luoghi nativi di san Giovanni Bosco, morto nel 1888 all’età di 72 anni. Le sue spoglie riposano in una monumentale cappella a Torino, nel Santuario di Maria Ausiliatrice, ma dagli anni ’60 una preziosa reliquia era custodita anche a Colle Don Bosco, nella Basilica eretta nel luogo dove il fondatore dei Salesiani nacque.

La reliquia trafugata, una parte del cervello, è particolarmente simbolica perchè posta proprio nel punto esatto della nascita del Santo. La chiesa, infatti, fu eretta tra il 1961 e il 1966 nel luogo dove sorgeva la Cascina Biglione, casa natale di Don Bosco, dove il padre lavorava come mezzadro. Nel 1988, in occasione del centenario della morte, la chiesa fu visitata da Giovanni Paolo II, che definì Colle Don Bosco “Il colle delle beatitudini giovanili”, e nel 2010 venne elevata a Basilica Pontificia di San Giovanni Bosco.

Lascia un commento