Regione Lombardia e Regione Puglia insieme nel turismo. Alla Bit 2018 si avvia la collaborazione tra le due regioni per un programma di sviluppo comune dell’attrattività delle due destinazioni turistiche da realizzare nei prossimi due anni. La Puglia è presente quest’anno con un folto gruppo di operatori turistici, di cui molti si sono messi insieme per presentare al meglio i territori.

Tra gli obiettivi di questo accordo, la promozione nazionale ed internazionale delle due destinazioni, l’aumento dei flussi turistici e l’allungamento della stagione, la qualificazione del sistema turistico e la valorizzazione degli strumenti di marketing territoriale. Per il programma le due Regioni hanno previsto uno stanziamento iniziale di centomila euro a testa.

Si tratta di attività strategiche, secondo l’Assessore allo Sviluppo economico della Regione Lombardia e l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, entrambi convinti che i due “turismi” sono complementari e che la collaborazione tra le due regioni produrrà una sinergia positiva con importanti ricadute. Con l’accordo si punta ad aumentare qualità e attrattività delle due regioni in un momento di grande crescita per il mercato globale del turismo, dove è necessario essere molto visibili ed accrescere le proprie capacità di offrire prodotti innovativi legati al turismo per poter competere ed attrarre nuovi viaggiatori.

Nella stessa logica, nell’ “anno del cibo italiano 2018” Regione Lombardia e Regione Puglia hanno deciso di proporre a livello nazionale un premio all’insegna di “il buono è bello” riservato a giovani cuochi italiani, in collaborazione con la Fondazione Gualtiero Marchesi, in memoria del grande Maestro.

La collaborazione prevede, tra le altre cose, la partecipazione a rassegne di settore, la progettazione di eventi e progetti per la promozione di specifiche offerte esperienziali, la realizzazione di percorsi formativi innovativi per gli operatori, la condivisione delle attività di monitoraggio dei rispettivi flussi.

E proprio la Bit è stata l’occasione per lanciare le prime iniziative congiunte: nel pomeriggio del 12 febbraio l’incontro di formazione Human TTT, Tourism Think Tank, il Fattore umano nel settore del turismo (www.tttourism.com) presso l’Unicredit Pavilion, organizzato dalla Regione Lombardia, con numerosi panel di formazione dedicati agli operatori turistici lombardi e pugliesi insieme. In serata, sempre all’Unicredit Pavilion, un evento enogastronomico e musicale, organizzato dalla Regione Puglia, dedicato sempre agli operatori turistici delle due regioni, durante il quale si presentano le due destinazioni.

Una delle novità di questa edizione 2018 è la partecipazione di molti comuni pugliesi che avranno la loro visibilità nello stand organizzato da Pugliapromozione ed in particolare nella sala stampa nella quale si susseguono incontri e conferenze di presentazione di nuovi itinerari e prodotti turistici.

La Puglia è presente quest’anno alla Bit con un “medagliere” di tutto rispetto per il 2017. Può affermare di aver raggiunto e superato i 15milioni di pernottamenti e di essere stata la prima regione d’Italia per incremento dei pernottamenti nella decade dal 2006 al 2016. Può fregiarsi del secondo posto sul podio delle regioni costiere nella classifica del CNA Balneari per incremento di turisti stranieri, e del titolo di “Regina dell’estate italiana“, secondo il Summer Vacation Value Report 2017 di Tripadvisor, con ben tre destinazioni fra le più gettonate: Gallipoli, in testa alla classifica italiana, Polignano a Mare e Lecce. E ancora nel 2017 Vieste è stata inclusa nella classifica dell’Istat (26 esimo posto) dei cinquanta comuni italiani per numero di presenze turistiche, mentre Monte Sant’Angelo è  stata tra le venti città più belle d’Italia scelte da Skyscanner.

Nel 2017 sono arrivati due importanti riconoscimenti alla Puglia turistica. Il primo da Federturismo che ha segnalato la Puglia come esempio di eccellenza in occasione dell’incontro in Senato di presentazione del Rapporto sulla Programmazione Regionale Turistica. Il secondo da Unicom, l’Unione Nazionale Imprese di comunicazione, che ha premiato a Milano, nella sezione “L’Italia che comunica l’Italia”, la campagna di comunicazione “Puglia, lo spettacolo è ovunque”, realizzata da LaboratorioCom per Pugliapromozione. Una campagna che ha avuto fra i soggetti una ballerina che volteggiava nella Basilica di Siponto con l’opera virtuale di Tresoldi, risultata poi al secondo posto nel 2017 come sito più visitato in Puglia.

Nell’anno dedicato al Cibo dal Ministro Franceschini, la Puglia è, inoltre, fra le tre regioni italiane più scelte come meta enogastronomica, con Toscana e Sicilia, secondo il primo rapporto sul turismo enogastronomico italiano presentato da Roberta Garibaldi al Touring Club a Milano a fine gennaio scorso.

La Puglia piace, attira, coinvolge, conquista. Anche sul web. Su Instagram è stato raggiunto il milione di foto di weareinPuglia e secondo il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio, la regione ha saputo conquistare “una rilevante reputazione puntando a intercettare l’interesse e l’attenzione dei potenziali turisti attraverso un adeguato impiego del portale istituzionale turistico e delle reti sociali”.

All’incontro di questa mattina, svoltosi alla BIT di Milano per dare il via concretamente all’accordo Puglia Lombardia, alla presenza di entrambi gli assessori regionali, è intervenuto anche il Direttore generale del Mibact Francesco Palumbo che, a nome del Ministro della Cultura, ha commentato positivamente l’accordo Puglia Lombardia. “Credo molto in questa collaborazione fra le due regioni. In un momento di evoluzione positiva  ci vuole il coraggio di fare cambiamenti importanti e il fatto che due grandi regioni del turismo come Puglia e Lombardia lo abbiano compreso, è molto positivo.  Occorre muovere sinergie e, in questo senso, l’accordo è un esempio affinchè l’Italia si muova in questa stessa direzione”.