Sta per arrivare il week end e si comincia a pensare come trascorrere questi giorni senza lavoro. Per ricaricare le batterie dopo una settimana di duro lavoro cosa c’è di meglio di una bella serata in casa, magari in buona compagnia, per vedere qualche film in tv? Per organizzarsi basta consultare la programmazione tv per capire cosa va in onda.

Per venerdì 26 ottobre è grande attesa per Nemo, il programma in onda su Raidue condotto da Enrico Lucci. Il programma si occupa di indagare su alcuni avvenimenti mettendo i protagonisti al centro del racconto, senza mediazioni. Un’immersione nel reale per raccontare i fatti, i problemi, le opinioni e le contraddizioni dell’attualità dove‎ tutti sono ammessi al racconto grazie alla propria esperienza diretta. Un susseguirsi di filmati immersivi realizzati dagli inviati, di documenti filmati, di testimonianze.

Sull’altra rete Rai, Rai Uno, risate e divertimento con Tale e Quale Show, mentre Rai Tre trasmetterà il film Fratelli Unici, con Raoul Bova. Su rete Quattro Quarto Grado, mentre Canale 5 trasmetterà Solo – Seconda stagione.

Su Italia Uno, invece, due film straordinari: alle 21:30 X-Men: le origini – Wolverine. Mentre alle 23:45 avrà inizio il Corvo, uno dei film più visti di sempre. Il film, interpretato da Brandon Lee, è ispirato dal fumetto The Crow di James O’Barr. Il film tratta della dicotomia tra amore e morte che O‘Barr mette in risalto tramite una sua stessa idea che vorrebbe l’amore – nella sua essenza più pura – in grado di essere più imponente della morte, sconfiggendola persino oltre il tempo, oltre il legame terreno. E per una coppia di innamorati folli quali sono i protagonisti Shelly Webster, interpretata da Sophia Shinas, ed il già citato Eric Draven di Brandon Lee, vedersi portar via la possibilità di vivere ed amarsi da un gruppo di balordi che stupreranno lei e poi li uccideranno la notte prima del loro matrimonio durante la famosa Notte del Diavolo in cui fuoco e fiamme sono concesse a tutta la città, è una tragedia che si trasformerà in massacro pur di raggiungere la pace eterna.

Brandon Lee in questa pellicola è riuscito ad entrare nell’immaginario collettivo di tutti noi con il ruolo affidatogli da Proyas. La forte caratterizzazione del suo personaggio mista ad un‘interpretazione matura ed emotiva ed a dei dialoghi immortali, rendono l‘angelo della morte da lui interpretato un character iconico e senza tempo in perfetta corrispondenza con un film memorabile ed irripetibile. Dal personaggio di Eric Draven – notare il gioco di parole sul cognome pronunciato come the raven, il corvo in italiano – hanno preso spunto molteplici altri soggetti, ricordiamo ad esempio il trucco del Joker di Heath Ledger ne Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. 

Un film da non perdere e da vedere assolutamente in una serata d’autunno da allietare con un capolavoro del genere.