Ritorna il consueto appuntamento con “Griot – Storie di Cantastorie”, ormai giunto alla sua XVII edizione. Come sempre organizzato dalla Pro Loco di Avetrana, l’evento si svolgerà a partire dalle ore 21 dei giorni di Lunedì 20 agosto e mercoledì 22 agosto in Piazzetta Chiesa, suggestiva location dall’eccezionale acustica naturale. Durante la prima serata sarà ospite Maurizio Picariello, con la sua opera “L’uomo che parla al cuore”. Maurizio Picariello oltre che un ingegnere ambientale, è anche un poeta e scrittore più che mai prolifico. Così si definisce egli stesso: «Credo che sostantivi come scrittore, o cantante, siano delle etichette. Se devo scegliere, mi piacciono le definizioni di cantastorie e menestrello. La vita non me la sono mai fatta raccontare. Amo raccoglierla, viverla da protagonista, poi comporre. Ma non racconto mai di me, tranne quando sono arrabbiato. Racconto la vita, che è molto più complessa di una persona, di una sensazione, di un’emozione prese singolarmente».

La manifestazione, lo ricordiamo, prende il nome dal Griot, il cantastorie della cultura africana che, ammantato di un’aura sacra, percorre i sentieri di villaggio in villaggio per raccontare storie, portare notizie, organizzare matrimoni tra tribù, redigere accordi e trattati tra popoli confinanti, una figura di pace e di unione.

Suggestioni sonore, cultura, l’imponente scenografia della facciata della Chiesa Madre, sono questi gli ingredienti che hanno fatto di Griot un appuntamento fisso per un folto gruppo di “aficionados” che nel corso degli anni ci hanno accompagnati in questo percorso per l’Italia e per il Mondo, alla scoperta dei racconti e dei canti tradizionali che ci evocano il profumo di ricordi lontani nel tempo e nello spazio.