Medaglia d’oro all’atleta manduriana Giulia Musiello

Grande emozione per gli atleti del M° Davide Di Giuseppe della  TKD INVICTUS di Latiano al Campionato Interregionale di Puglia 2018 dello sport Olimpico TAE KWON DO.

Il Taekwondo è lo sport di combattimento più diffuso al mondo, la stima sui praticanti parla di circa 70 milioni di persone, presenti in tutti i 5 continenti. E’ diventato Sport Olimpico ufficiale a partire dai Giochi di Sydney 2000. Questa arte può portare ad un miglioramento mentale, con la concentrazione, e fisico, con un miglioramento della circolazione sanguigna e della massa muscolare.

La TKD INVICTUS ancora sui primi gradini del podio di questo campionato fra i più impegnativi d’Italia per la numerosa partecipazione di moltissime società provenienti da varie regioni, che hanno offerto uno spettacolo unico e straordinario presso il Palaflorio di Bari.

Più che soddisfatto il M° Davide Di Giuseppe per i risultati ottenuti, 4 atleti in gara 4 medaglie vinte: oro per FRANCESCO RIZZO, ILARIA RIZZO E GIULIA MUSIELLO atleta di spicco della nostra città di Manduria, una bellissima medaglia d’argento vinta da IBRAHIM EL OTMANY che pur non conquistando l’oro ha mostrato grande carattere e spirito combattivo.

La nostra Giulia Musiello, diciassettenne di Manduria, ha conosciuto le arti marziali all’età di 10 anni facendo karate. Da soli 2 anni pratica il Taekwondo allenandosi con il M° Davide Di Giuseppe 5 volte a settimana. Ha una grande determinazione, in cima ai pensieri ha principalmente allenamenti e gare oltre alla scuola per parrucchieri che frequenta assiduamente e con grande successo anche lì. D’altronde, è “figlia d’arte”. Mamma e papà sono entrambi parrucchieri e titolari di Avant Garde Hair Profession a Manduria. Nei sogni nel cassetto di Giulia, oltre quello di continuare l’arte di famiglia, ci sono le Olimpiadi e considerando che alla sua prima gara ha già vinto la sua meritata medaglia d’oro, volerà sicuramente in alto nella vita e nel Taekwondo.

 

La partecipazione alle Olimpiadi si conquista attraverso gare di Qualificazioni e alla fine solo 64 Atleti e 64 Atlete potranno fregiarsi della partecipazione Olimpica divisi in 4 categorie di peso femminili e 4 maschili, ai Giochi Olimpici Giovanili 5 femminili e 5 maschili.

Ai Giochi di Pechino 2008 l’Italia ha conquistato la sua prima medaglia olimpica nel Taekwondo con l’atleta Mauro Sarmiento. Il successo più grande arriva con le Olimpiadi di Londra 2012, dove Carlo Molfetta porta l’Italia sul tetto del mondo conquistando la storica medaglia d’oro, diventando peraltro il primo Atleta Occidentale a Vincere la categoria dei pesi Massimi da sempre la categoria più ambita negli sport da combattimento. Nella stessa edizione arriva la seconda medaglia di Sarmiento, questa volta di bronzo. Con questi risultati l’Italia si piazza al 2° posto nel medagliere olimpico del Taekwondo, e contemporaneamente fa fare uno scatto in avanti all’Italia ai Giochi di Londra posizionando il Nostro paese al decimo posto della classifica generale.

Le gare si svolgono su un quadrato di 8mx8m, la durata è di 3 round di 2 minuti con 1 minuto di intervallo. Gli atleti indossano opportune protezioni (casco, paradenti, corazza, conchiglia, parastinchi e parabraccia) ed è loro permesso attaccare col piede dalla cintura in su compreso il viso mentre col pugno possono farlo solo sul tronco; i punti vanno da 1 a 4 e sono assegnati in base alla difficoltà della tecnica eseguita e della zona colpita, le eventuali scorrettezze vengono sanzionati da parte del arbitro e portano all’incremento dei punti dell’avversario.

I Campionati Italiani di Taekwondo si disputeranno dal 2 al 4 marzo 2018 al Pala Alto Gusto – Geovillage di Olbia. La gara è destinata a tutti gli atleti e le atlete con il grado di cinture nera facenti parte delle classi cadetti (12-14 anni) e junior (15-17 anni). Saranno le categorie femminili, venerdì due marzo, a dare il via alla competizione, mentre sabato e domenica scenderanno sul quadrato di gara quelle maschili.

Lascia un commento