Mercoledì 16 maggio, alla vigilia della Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, il Centro Antiviolenza “Rompiamo il Silenzio”, con la collaborazione dell’Ambito Territoriale di Martina Franca, del Comitato Commercianti di Corso Messapia, di ArciGay Taranto, dell’Associazione Culturale Hermers Academy, organizza a Martina Franca, presso il Caffè Letterario Undercover, la presentazione del libro “Io, Lauro e le rose” di e con l’autore Mario Artiaco.

Un intenso e coinvolgente romanzo sull’amicizia, l’amore, il pregiudizio, l’omofobia.

Il libro, un vero inno all’amore senza pregiudizi, racconta la storia autobiografica e biografica dell’autore, quella di un amico d’adolescenza detto Lauro e, soprattutto, del “gigante buono” Raffaele. Tre ragazzi cresciuti in provincia di Napoli, in una cittadella marinara, e disposti a tutto, in nome della propria amicizia. Un romanzo d’Amore. E non si intenda quello che alberga tra uomo e donna o tra persone dello stesso sesso. Si narra anche dell’amore che lega indissolubilmente le vite di tre amici, amici da bambini e fin all’ultimo respiro, dell’amore incredibilmente incompiuto, non corrisposto, tra una madre e un figlio, dell’amore per un fratello e per una sorella.

Dell’amore per “l’uomo dei due sogni”, dell’amore per padri assenti e silenti, dell’amore che resta comunque e sempre più forte della morte.

Mario Artiaco introdurrà gli spettatori in un mondo da cui si uscirà certamente cambiati. «Il mio libro non è adatto per chi cerca un romanzo semplice o divertente, come può sembrare all’inizio – spiega l’autore – ma per chi vuole fare un viaggio d’introspezione e ragionare su tanti pregiudizi come l’omofobia».

Dialogheranno con Artiaco, Angela Lacitignola, coordinatrice del Centro Antiviolenza Rompiamo il Silenzio e Rosy Paparella, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Puglia. I saluti istituzionali saranno affidati a Tiziana Schiavone, Assessora ai Servizi Sociali del Comune di Martina Franca.

L’evento si inserisce all’interno del ricco cartellone di appuntamenti, racchiusi nell’iniziativa “La Staffetta Rossa contro la violenza sulle donne – Non solo 25 novembre”, avviata lo scorso novembre al fine di attivare, da Mottola a Massafra, da Martina Franca a Palagianello, un’occasione di riflessione politica e comunitaria sul tema della violenza, affrontandola attraverso modalità differenti e voci diverse.