Tremila bambini salvati dalla malnutrizione, la costruzione di un pozzo per l’approvvigionamento idrico, un progetto di formazione e promozione del lavoro femminile, una scuola materna, una comunità di accoglienza di bambine e fanciulle orfane. Dal 2007 l’associazione Pro Bimbi “Giovanni Paolo II” Onlus di Manduria sostiene con risultati tangibili le opere della Missione Eritrea delle Suore Figlie di Sant’Anna, mediante diverse campagne di raccolta fondi e grazie alla solidarietà di tanti. Ma non manca l’impegno dell’associazione anche in interventi contro la povertà locale, attraverso aiuti alle famiglie bisognose.

La prossima iniziativa di sostegno si terrà il 29 settembre e culminerà con una cena di beneficenza presso la Masseria Surani Grande di Manduria. Con soli 30 euro, chi vorrà potrà partecipare al momento conviviale e contribuire fattivamente a salvare un bambino eritreo dalle nefaste conseguenze della malnutrizione.

Nel martoriato Paese del Corno d’Africa, lo stato di salute di molti bambini (soprattutto di quelli al di sotto dei 5 anni di età) è pesantemente condizionato dalla scarsità delle fonti alimentari e dallo sbilanciamento degli apporti nutrizionali. Molti bambini, infatti, al controllo del peso presentano un rapporto peso/altezza inferiore all’80% di quello standard. La Missione delle Figlie di Sant’Anna che li prende in cura somministra loro quotidianamente degli alimenti bilanciati: soprattutto latte, olio e DMK, una farina prodotta con vari legumi, cereali e noccioline, studiata appositamente per il fabbisogno dei bambini. I piccolo vengono così tenuti costantemente sotto controllo, finché il loro indice non supera l’80,5%.

Il Progetto Sicurezza Alimentare, da sempre sostenuto dall’associazione Pro Bimbi, in questo periodo richiede un maggiore sforzo, a causa della recente recrudescenza di carestia e siccità. Per questo, la partecipazione alla cena del 29 assume maggiore significato, tanto più perché chiuderà una serata dedicata alla commemorazione di Mons. Michele Castoro, già vescovo di Oria, promotore e mentore dell’associazione Pro Bimbi, scomparso poco più di quattro mesi fa. L’amato prelato verrà ricordato alle 18:00 con una messa in Chiesa Madre a Manduria, presieduta dall’attuale vescovo oritano Mons. Vincenzo Pisanello e concelebrata, tra gli altri, da Padre Timoteo D’Addario, Coordinatore dei Cappellani di Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Dal paese di S. Pio, ultima sede arcivescovile di Castoro, giungerà a Manduria anche una delegazione di fedeli. Saranno inoltre presenti i parenti del compianto e una rappresentanza della Figlie di Sant’Anna. La messa sarà animata dal Coro Polifonico “Alma Gaudia”, che nella stessa chiesa terrà un concerto subito dopo la celebrazione.

Per partecipare alla cena e aiutare così i bambini eritrei occorre prenotarsi ai numeri320.5637851 o 339.5895264, entro il 23 settembre.