Manduria: rigenerazione urbana nel quartiere S. Gemma, i residenti si lamentano

Una delegazione dei residenti del quartiere Santa Gemma, accompagnati dal leader del Movimento Manduria Noscia, Mimmo Breccia e da un legale ed un ingegnere messi a disposizione dal Movimento, hanno incontrato i tecnici del Comune di Manduria per esporre le loro perplessità in merito ai lavori di rigenerazione urbana avviati nel quartiere. 

Lamentano che, a causa dei lavori, nel quartiere è diventata problematica la circolazione e l’accesso alle proprie abitazioni, ma soprattutto fanno presente la mancanza dei servizi essenziali quali acqua e fogna. “Ci si ritroverebbe inevitabilmente, anche questa volta, – è scritto in una nota del Movimento Manduria Noscia – a veder smantellare manti stradali nuovi per gli allacci”. 

“Motivo per cui – continua il comunicato – si è fatto presente agli addetti ai lavori che va pubblicato subito un bando per avvisare i cittadini del quartiere in questione di presentare immediatamente domanda di allaccio all’AQP e dovrà essere premura del Comune fare in modo che i lavori vengano eseguiti subito e naturalmente prima che si cominci col rifacimento delle strade”.

Un colloquio costruttivo, i tecnici hanno garantito la loro totale disponibilità ai cittadini che depositeranno una richiesta ufficiale di modifiche al progetto attuale elencando le loro problematiche ed esigenze e chiedendo un sopralluogo.

“Migliorare si, – dice Mimmo Breccia – ma con criterio e rispettando le esigenze, le problematiche dei residenti e soprattutto rispettando il denaro pubblico”.

Lascia un commento