“C’è chi ha augurato “buon cammino” sapendo del mio impegno profuso per le Riserve, chi ha tacitamente atteso dei risultati convinto della mia caparbietà. Bene, da bravo scout il cammino l’ho compiuto fino ad ora con entusiasmo e serietà ed un ulteriore, importante, risultato è arrivato, come un buon vento per l’Ente”. Così commenta il direttore delle Riserve Naturali, dott. Alessandro Mariggiò annunciando un altro obiettivo raggiunto dopo appena due mesi dalla splendida notizia dell’ammissione a finanziamento del progetto di riqualificazione della Salina Monaci. Dopo tanto lavoro e progettazione, infatti, per la prima volta, le Riserve Naturali sono ammesse a finanziamento, come partner, in ben 2 progetti comunitari, ai primi posti della graduatoria finale (punteggio 2° e 4°).

Trovi il nostro giornale da

Il Comitato di Sorveglianza del Programma Interreg V-A Grecia Italia 2014-2020 ha approvato 41 progetti su 192 proposte eleggibili.

I progetti sono OFIDIA2 e P.A.T.H. Gli obiettivi principali di OFIDIA2 sono: miglioramento del monitoraggio antincendio e il pattugliamento con sensori video collegati a stazioni a terra e aerea, con l’utilizzo dei droni; l’installazione di nuove centraline meteo integrate con telecamere a infrarossi e sensori wireless con lo scopo di monitorare, oltre i fattori climatici anche i parametri di anidride carbonica e ozono; promozione dell’istruzione e della formazione professionale nelle regioni di Puglia e dell’Epiro.

Il progetto P.A.T.H. prevede la valorizzazione delle risorse naturali, attraverso un miglioramento delle strategie e della loro gestione. Sono previsti: la creazione di percorsi tematici; lo sviluppo di strategie e strumenti per la gestione delle risorse naturali; il potenziamento dell’accessibilità alle persone con disabilità; la promozione dell’uso di internet e delle moderne tecnologie.

I siti target sono: “Palude del Conte” (2 itinerari), “Salina Monaci” (3 itinerari e 1 pilota), boschi “Cuturi” e “Rosamarina” (3 itinerari), fiume “Chidro” (n.1 percorso), c.da “Marina” – Casa del Parco (n.1 percorso).

Nello specifico 11 percorsi tematici strutturati per essere accessibili a persone non vedenti e diversamente abili. Sarà sviluppato un sistema di mappe GIS a dati aperti, uno strumento interattivo di auto-guida e nuove tavole tematiche con codici QR dinamici.

Il Programma di Cooperazione Territoriale Grecia – Italia 2014-2020 ha come obiettivo principale la definizione di una strategia di crescita transfrontaliera tra la Puglia e la Grecia, finalizzata allo sviluppo di un’economia dinamica basata su sistemi smart, sostenibili e inclusivi per migliorare la qualità della vita dei cittadini di queste regioni.

Il focus del Programma consiste nello scambio di conoscenze, esperienze e buone pratiche tra gli stakeholders dell’area del Programma, nella progettazione e implementazione di azioni pilota necessarie per lo sviluppo di politiche di crescita sostenibile, nella creazione di nuovi prodotti e servizi innovativi e nel supporto agli investimenti nell’area di cooperazione.