Questa mattina è stata inaugurata a Manduria la nuova sede del Distretto Socio Sanitario. La struttura, moderna e accogliente, si trova in via Pio La Torre  (traversa di via per Uggiano) ed accoglie la Porta Unica di Accesso, presso i cui sportelli i cittadini possono chiedere informazioni su tutti i servizi distrettuali; l’Unità Valutativa Multidimensionale, che valuta i percorsi unificati per i soggetti che richiedono assistenza domiciliare integrata o ricovero presso Residenze Sanitarie Assistenziali o Residenze Sociosanitarie Assistenziali per Anziani; l’Assistenza Domiciliare Integrata (per persone non autosufficienti); l’Ufficio Protesi, presso il quale vengono valutate le richieste di erogazione di dispositivi medici, e vengono erogati gli stessi; l’Ufficio Invalidi, deputato al riconoscimento dell’invalidità civile e all’erogazione di benefici; l’Ufficio Sanitario, che si occupa di esenzioni ticket, ossigeno liquido terapeutico, celiachia e autorizzazione di farmaci ospedalieri; l’Ufficio Anagrafe Sanitaria, competente in materia di scelta e cambio del medico di base e del pediatra di libera scelta, di tessere sanitarie, di esenzioni per reddito e per patologia, di iscrizione temporanea extracomunitari; l’Ufficio Farmacia, deputato all’erogazione di farmaci, prodotti alimentari per patologie e materiale sanitario; il CUP (Centro Unico Prenotazioni); il Consultorio Familiare, che fornisce assistenza psicologica e sociale; il Servizio di Psicologia Clinica, che fornisce interventi di psicoterapia per adolescenti, giovani, adulti e coppie e consulenza per adolescenti affetti da psicopatologie su incarico del Tribunale dei Minorenni di Taranto.

Presso la nuova sede, inoltre, avranno sede gli ambulatori di Cardiologia, Chirurgia vascolare, Dermatologia, Ematologia, Endocrinologia, Fisiatria, Medicina interna, Neurologia, Oculistica, Ortopedia, Ostetricia e ginecologia, Urologia, Pneumologia, Reumatologia.

L’inaugurazione è stata organizzata da ASL Taranto, con il patrocinio morale dei sette Comuni afferenti al Distretto (Avetrana, Fragagnano, Lizzano, Manduria, Maruggio, Sava, Torricella). All’evento, coordinata dalla Dott.ssa Gloria Saracino, hanno preso parte il Dott. Giuseppe Pirinu, Direttore del Distretto, la Dott.ssa Francesca Adelaide Garufi, Commissario Prefettizio del Comune di Manduria, l’Avv. Stefano Rossi, Direttore Generale ASL Taranto, il Dott. Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia. Presenti anche due consiglieri regionali, Luigi Morgante e Peppo Turco.

“Che il personale sanitario eserciti qui con sollecitudine e pazienza la sua difficile arte”. Queste le parole di  Don Franco Dinoi alla Benedizione della struttura.

Il Direttore Generale dell’ASL Taranto, Avv. Stefano Rossi, esprime soddisfazione per la nuova sede del Distretto 7: “Questa è la casa di tutti, bella, luminosa e funzionale che ben rappresenta questa nuova visione di servizio sanitario, che ASL Taranto, con convinzione, sta portando avanti. Oggi inauguriamo un poliambulatorio dove troveranno al loro interno tutte le specialistiche ambulatoriali in grado di dare risposte adeguate all’utenza evitando di rivolgersi all’interno dell’ospedale. Questa struttura costituisce il modello più adeguato ai complessi bisogni dell’utenza, per cui solo in alcune specifiche circostanze è richiesto il ricovero ospedaliero, ma si rende comunque opportuna una presa in carico da parte dell’autorità sanitaria. Sarà compito nostro, di tutti, far vivere  in modo eccellente questa struttura”.

La dott.ssa Gloria Saracino, visibilmente commossa, ha ringraziato tutti i presenti e le varie associazioni e scuole che hanno contribuito all’evento odierno. “Per Manduria, questa struttura – dice Gloria Saracino – rappresenterà un volano, un punto di forza, un punto di orgoglio. Qui sono coinvolti tanti servizi, non solo sanitari ma anche sociali e psicologici. Questa deve essere la casa di tutti, la casa di chi esprime un bisogno particolare, la casa in cui si deve condividere il processo per migliorare la qualità della vita del cittadino. Io ritengo che il distretto socio sanitario è una struttura importante quanto l’ospedale”.  

Il dott. Pirinu dopo i vari ringraziamenti esprime il suo “desiderio di mettere qui, in questa struttura, anche la medicina di base. Ci sono ambulatori che i medici di famiglia potrebbero usufruire. Mi piacerebbe – continua il dott. Pirinu – conciliare l’offerta di medicina specialistica con l’offerta di medicina generale, così come anche un’offerta di prodotti farmaceutici”. 

“Questo è un bel giorno per Manduria – afferma nel suo intervento il Commissario straordinario del Comune di Manduria, dott.ssa Francesca Adelaide Garufi, “Con tanta fatica e tanto impegno si è giunti ad un epilogo meraviglioso. Quest’ambiente aiuterà la città di Manduria a decongestionarsi poichè tutto quello che gravitava solo attorno all’ospedale, ora viene veicolato in altro contesto. Contesto che ha bisogno ancora  di sistemazione e il Comune di Manduria aiuterà il distretto ad avere la migliore risposta alle domande che gli utenti possono fare, quanto a parcheggi, strade, accesso autobus e quant altro. Troveremo le risorse, ci darà una mano la Regione e riusciremo a rendere ancora migliore il servizio”.

Stiamo inaugurando a Manduria in provincia di Taranto, la nuova sede del Distretto Socio Sanitario.La struttura, moderna e accogliente, accoglie la Porta Unica di Accesso, presso i cui sportelli i cittadini possono chiedere informazioni su tutti i servizi distrettuali (mentre il back office è dedicato alla valutazione e alla pianificazione integrata delle richieste socio-sanitarie); l’Unità Valutativa Multidimensionale, che valuta i percorsi unificati per i soggetti che richiedono assistenza domiciliare integrata o ricovero presso Residenze Sanitarie Assistenziali o Residenze Sociosanitarie Assistenziali per Anziani; l’Assistenza Domiciliare Integrata (per persone non autosufficienti); l’Ufficio Protesi, presso il quale vengono valutate le richieste di erogazione di dispositivi medici, e vengono erogati gli stessi; l’Ufficio Invalidi, deputato al riconoscimento dell’invalidità civile e all’erogazione di benefici; l’Ufficio Sanitario, che si occupa di esenzioni ticket, ossigeno liquido terapeutico, celiachia e autorizzazione di farmaci ospedalieri; l’Ufficio Anagrafe Sanitaria, competente in materia di scelta e cambio del medico di base e del pediatra di libera scelta, di tessere sanitarie, di esenzioni per reddito e per patologia, di iscrizione temporanea extracomunitari; l’Ufficio Farmacia, deputato all’erogazione di farmaci, prodotti alimentari per patologie e materiale sanitario; il CUP (Centro Unico Prenotazioni); il Consultorio Familiare, che fornisce assistenza psicologica e sociale; il Servizio di Psicologia Clinica, che fornisce interventi di psicoterapia per adolescenti, giovani, adulti e coppie e consulenza per adolescenti affetti da psicopatologie su incarico del Tribunale dei Minorenni di Taranto.Presso la nuova sede, inoltre, avranno sede gli ambulatori di Cardiologia, Chirurgia vascolare, Dermatologia, Ematologia, Endocrinologia, Fisiatria, Medicina interna, Neurologia, Oculistica, Ortopedia, Ostetricia e ginecologia, Urologia, Pneumologia, Reumatologia.

Publié par Michele Emiliano sur jeudi 22 février 2018

Intervento del Presidente Michele Emiliano.

Anche il Dott. Emiliano, Presidente della Regione Puglia, ha posto l’accento sulla centralità della sanità territoriale: “Questo è un piccolo ospedale senza posti letto: qui c’è tutto quello che è necessario per abbattere i tempi di esecuzione, per non far viaggiare inutilmente le persone, in particolare quelle più anziane, e soprattutto per dare a una città importante come Manduria un punto di riferimento sanitario e sociosanitario. La Regione Puglia sta facendo grossi investimenti per costruire un sistema che dia una giusta assistenza sanitaria e sociosanitaria alle persone, senza sprechi”.

L’importanza della sanità territoriale è stata sottolineata anche dal Direttore Sanitario dell’Azienda, Dott. Gregorio Colacicco, che ha indicato come modello di riferimento per l’ASL Taranto il Presidio Territoriale Assistenziale di Massafra, e dal Direttore del Distretto Socio Sanitario 7, Dott. Giuseppe Pirinu, che ha voluto ringraziare personalmente tutto il personale del Distretto per il lavoro svolto quotidianamente.