Manduria: i 500 “quasi giovani” si festeggiano

Giornata di festa a Manduria, il 2 giugno, per la chiusura del Corso di Ginnastica dolce organizzato dall’Ambito Territoriale 7 con la collaborazione della Uisp, ente promotore sportivo. I 500 partecipanti al progetto, insieme a Istruttori e Dirigenti Uisp, provenienti da 10 comuni compreso quello di Manduria, dal Parco Archeologico hanno sostato per il pranzo al Consorzio Produttori Vini. Nel pomeriggio la festa è continuata in Piazza Garibaldi con esibizioni di attività fisica per ogni Comune.

Il progetto nato dalla Regione Puglia, grazie al Presidente dell’Ambito 7, Roberto Puglia, è stato possibile effettuarlo nei Comuni dell’Ambito. Iniziato nel giugno 2016, si è rinnovato per l’anno 2017 e dopo una breve sosta estiva, l’attività verrà ripresa nel settembre prossimo.

Istruttori Uisp, per i Comuni di Manduria e Sava, sono stati i manduriani Rita De Nitto e suo fratello Mimmo entrambi specializzati nella ginnastica dolce per la terza età.

Un progetto molto importante per i cittadini non più giovani in quanto il decadimento fisico è direttamente correlato con l’avanzare dell’età. E’ dimostrato scientificamente che uno stile di vita attivo, influenza positivamente lo stato di salute, non solo fisica, ma anche psichica. È intuitivo, dunque, come lo svolgimento di un’attività fisica costante sia auspicabile a tutte le età, ma soprattutto in età avanzata. Un’attività motoria adeguata all’individuo e compatibile con le sue condizioni di salute, incrementa le funzionalità dell’organismo, migliora le performances muscolo-scheletriche, cardiorespiratorie ma anche psichiche ed intellettive. Si attenuano i sintomi ansiosi, migliora il ritmo sonno-veglia, il tono dell’umore e migliorano le prestazioni intellettive. È ormai acclarato come i soggetti anziani che mantengono uno stile di vita più attivo abbiano una sopravvivenza maggiore.

L’invito dell’Ambito, è quindi di partecipare al nuovo corso dal prossimo settembre. 

Lascia un commento