Sono state riavviate le bonifiche di rifiuti indifferenziati e inerti nelle strade vicinali dei boschi Rosamarina e Cuturi. Una grande quantità di rifiuti che lascia numerosi interrogativi sul senso civico e su quanto ognuno di noi si spenda per la tutela del posto dove vive. I nostri nonni trattavano i campi come “giardini”…e noi??

La Regione Puglia ha concesso di utilizzare delle economie di gara per bonificare tutte le dune, compreso il retroduna, dal fiume Chidro alla Salina Monaci e Palude del Conte. Saranno reinstallate anche due telecamere.

Come area protetta, il direttore delle Riserve, Dott. Alessandro Mariggiò, ha sollecitato, inoltre, gli Enti competenti per intensificare i controlli sia per scongiurare l’abbandono dei rifiuti sia per contrastare eventuali attività venatorie che in area protetta sono vietate.