Lecce: Gioco illegale, sequestro beni da 15 mln

E’ in corso a Lecce, da parte dei Militari della Guardia di Finanza, un sequestro di beni mobili e immobili per un valore di 15 milioni di euro, riconducibili a una impresa con sede a Racale (Lecce) operante nella gestione di apparecchi di intrattenimento e divertimento.

Il gruppo commerciale, secondo gli investigatori, avrebbe dato vita ad una vera e propria organizzazione criminale dedita all’esercizio del gioco illegale attraverso l’alterazione di slot machine.

Il provvedimento di sequestro patrimoniale anticipato, che interessa vari comuni del Sud Salento, é stato emesso dalla seconda sezione penale del Tribunale di Lecce su richiesta del procuratore aggiunto Guglielmo Cataldi.

Lascia un commento