LE VITAMINE: CARENZE E ABUSI

frutta_verdura_vitamine

Il termine vitamina deriva dalla parola latina “vita” e dal termine chimico “amina” e anche se non tutte le vitamine contengono azoto, tale termine è tuttora in vigore per questo gruppo di composti.

Per vitamine si intende un gruppo eterogeneo di composti organici essenziali la cui peculiarità, nella forma biologicamente attiva, è di garantire le normali funzioni metaboliche e i vari processi fisiologici dell’organismo. La caratteristica che le contraddistingue, oltre all’essenzialità, è la piccola quantità richiesta per lo svolgimento delle proprie funzioni. Le vitamine sono sostanze contenute naturalmente nei cibi e la cui mancata o ridotta assunzione per lungo tempo è in grado di procurare una sindrome da carenza che può essere risolta solo con l’assunzione della sostanza deficitaria. Le vitamine sono essenziali e devono essere assunte con un’alimentazione variata e completa (carne, pesce, uova, frutta, verdura, pasta) in quanto il nostro corpo non è in grado di sintetizzarle, quindi bisogna stare attenti quando si fanno delle diete “fai da te” in quanto si potrebbe andare incontro a malnutrizione.

Ad esempio, durante le prime traversate oceaniche, un’insufficiente e prolungata assunzione di vitamina C, procurava la morte di quasi tutti i marinai a causa dello scorbuto, malattia che si arrese grazie alla semplice terapia che comportava l’integrazione di una piccola razione di cibi contenenti questa vitamina. Lo stesso dicasi per il beri-beri, il rachitismo e la pellagra, quest’ultima dovuta a ridotta disponibilità di niacina, cioè di vitamina B3, derivante non tanto dall’incapacità di essere sintetizzata dall’organismo bensì dal protrarsi di uno stato di malnutrizione. Le vitamine sono essenziali per la nostra salute ed una carenza potrebbe compromettere il nostro organismo, ma ci sono alcune vitamine che se assunte in dosi eccessive sono tossiche per l’organismo, quindi bisogna fare attenzione quando si assumono integratori senza il consiglio di uno specialista.

Lascia un commento