Italia 24 Agosto 03.30, il terremoto 

Sei morti ad Accumuli, cinque morti Amatrice e due morti nelle Marche. Questo il bilancio ancora parziale del terremoto che  poche ore fa ha colpito l’Italia nelle regioni del Lazio, Umbria e Marche.  Da ciò che si apprende, i danni maggiori sono stati subiti ad Accumulo, piccolo centro di 600 abitanti,  per il quale il sindaco dichiara che almeno mezzo paese non esiste più e che ci sono ancora tante persone sotto le macerie.  Intanto dal CNR arriva una dichiarazione da Paolo Messina direttore del Centro il quale non esclude altre scosse nelle prossime ore:

Sul sisma non abbiamo ancora tutte le informazioni necessarie ma si tratta certamente di un sisma di magnitudo importante che ha colpito una zona molto estesa dell’Italia appenninica centrale, ricca di centri storici e di località minori. Data la vastità dell’area che è stata colpita è presumibile che l’ipocentro si trovi a profondità anche superiore ai 4 chilometri, probabilmente intorno ai 7 km. Non dobbiamo stabilire un nesso diretto con le scosse avvertite in Sicilia. È purtroppo possibile che si verifichino altre scosse, speriamo di magnitudo inferiore. In questa situazione l’unica cosa da fare è seguire le indicazioni di protezione civile e sindaci.

Lascia un commento