Il Gusto dell’Archeologia: la Storia tra Degustazioni, Natura e Percorsi Urbani

Archeologia, storia e percorsi enogastronomici organizzati in 5 diversi comuni della provincia tarantina per 7 week end. 

Nell’ambito del progetto “InPuglia 365 – Sapori e colori d’Autunno”, la Società Cooperativa Polisviluppo, organizza un percorso guidato lungo 7 weekend, tra siti archeologici, castelli, centri storici e botteghe artigiane, raccontato attraverso esperienze enogastronomiche storico-archeologico.  Quello in programmazione, sarà un singolare percorso di visite guidate tematiche, che si snoderà tra Leporano, Taranto, Grottaglie, Manduria e Pulsano. Tale progetto nasce col presupposto di valorizzare i maggiori contenitori ed attrattori culturali di 5 comuni differenti, avviando il ciclo di incontri laboratoriali de “Il Gusto dell’Archeologia: la Storia tra Degustazioni, Natura e Percorsi Urbani”.

Promotrice del progetto è la cooperativa archeologica Polisviluppo, vincitrice del bando della Regione Puglia “InPuglia 365 – Sapori e Colori d’Autunno”.

Nei 7 weekend dal 18 novembre al 31 dicembre 2017, sono previsti gli appuntamenti gratuiti nei comuni designati dall’evento. Seguendo il cartellone ufficiale del ciclo di incontri, chi vi parteciperà, potrà assistere a laboratori di archeologia sperimentale, visite guidate a tema, conoscenza di antichi strumenti produttivi e di consumo del cibo, degustazione di alimenti secondo le usanze di antiche civiltà ormai scomparse e soprattutto attività laboratoriali per bambini.

 

                           Parco Archeologico di Saturo – Leporano

                                         Necropoli Greca – Taranto

                                       Centro Storico di Grottaglie

   Parco Archeologico delle Mura Messapiche – Manduria

                                Castello De Falconibus – Pulsano

Questi saranno i contenitori e gli attrattori culturali designati: Il Parco Archeologico di Saturo, la Necropoli Greca di Via Marche e il Centro Storico di Taranto, il Centro Storico e  “Bottega Vestita” di Grottaglie, il Centro Storico e il Parco Archeologico delle Mura Messapiche di Manduria, il Centro Storico e il Castello De Falconibus di Pulsano, teatri naturali a cielo aperto di grande importanza artistica, architettonica, storica ed archeologica. Già nel fine settimana del 18 e 19 novembre al mattino, sarà possibile immergersi nella cultura culinaria dei Romani, degustando  vino speziato greco o macinando il grano con strumenti in pietra, grazie all’iniziativa “La Dieta degli Antichi Romani” in programma al Parco Archeologico di Saturo, a Leporano, che ospiterà anche visite guidate a tema. La mattina successiva, oltre alle visite guidate, sono previsti degustazione di vino aromatico e laboratorio di archeologia sperimentale per le famiglie con bambini “Pane e Vino” che prevede la macinatura del frumento mediante tecniche manuali e strumenti in pietra del Neolitico. 

«Siamo davvero felici di proporre queste iniziative – commenta il presidente della Cooperativa, l’archeologo Gianluca Guastella – il cui filo conduttore sarà l’enogastronomia, vista però sul piano storico archeologico. La cultura culinaria, insomma, si snoda tra percorsi urbani e città d’arte» .

Tantissimi gli appuntamenti, che guardano anche le famiglie con bambini. Il 25 e 26 novembre, le attività si spostano nella Necropoli di via MarcheTaranto, dove verrà illustrata la riproduzione artigianale di un birrificio con gli ingredienti  utilizzati nell’antica Grecia e nell’antica Roma, con annessa degustazione, e si potrà giocare a riconoscere termini greci e romani attraverso scritte e disegni. Il 2 e 3 dicembre si torna al Parco Saturo, in cui spiccano i resti del santuario greco di Athena e di una villa romana. Oltre la visita guidata, verranno illustrate antiche pietanze, si degusterà vino aromatico preparato secondo le ricette di Apicio, famoso enogastronomo dell’antica Roma e sarà possibile lavorare con l’argilla. Il 9 e 10 protagonista saranno il centro storico di Grottaglie e la bottega Casa Vestita con la sua cripta medievale affrescata, una volta occultata da un forno quattrocentesco per il pane. Qui è prevista la degustazione di prodotti da forno e il laboratorio sul tornio e i suoi manufatti.  Il 16 e 17 imperdibile tappa a Manduria tra centro storico e Parco delle Mura messapiche. La presenza dell’acqua del Fonte Pliniano e di un prodotto DOC come il Primitivo, saranno i protagonisti della visita tematica, accompagnata da una degustazione, mentre i bambini potranno riprodurre in argilla il tipico vasellame  messapico.  Il 23 si torna a Taranto, questa volta nel centro storico, per scoprire la pesca e la mitilicoltura ionica. Infine, il 24, 30 e 31 dicembre, le attività interesseranno Pulsano, tra centro storico e Castello De Falconibus, gioiello dell’architettura medievale. 

Qui sarà possibile,  inoltre, assistere alla rievocazione storica dell’investitura di un cavaliere, presenziare a un banchetto in abiti d’epoca, giocando con il gioco delle noci come, facevano gli antichi Romani o imparare le tecniche della panificazione. Sette Weekend imperdibili, alla riscoperta del vasto patrimonio culturale territoriale, materiale e immateriale, lungo un comune filo conduttore: l’Enogastronomia, vista dal punto di vista storico-archeologico. Tutte attività e laboratori dedicati ad adulti e famiglie con bambini. Segui il profumo della tradizione, riscopri il valore autentico di un patrimonio senza tempo e lasciati conquistare dal dolce ritmo della vita pugliese. Visite guidate, aperture straordinarie, laboratori di enogastronomia e artigianato locale, installazioni creative, videoproiezioni, performance open space ti racconteranno la Puglia in autunno. Per maggiori informazioni, contattare prenotando le diverse visite guidate la Cooperativa Polisviluppo Servizi per l’Archeologia e i Beni Culturali al numero: 392.1769175.

Il ciclo di incontri è patrocinato dalla Regione Puglia e da Puglia Promozione.

Lascia un commento