Gallipoli: pensionato uccide il figlio disabile

sparo pistolaL’ennesima lite…questo sarebbe stato il movente che ha indotto un pensionato di 75 anni, di Gallipoli, ex dirigente scolastico, a impugnare la sua pistola, regolarmente denunciata, per uccidere quel figlio disabile con il quale i litigi erano all’ordine del giorno. Un gesto ancora tutto da chiarire e che probabilmente l’uomo spiegherà nelle prossime ore agli inquirenti che lui stesso ha chiamato subito dopo l’omicidio.

Lascia un commento