Emiliano a Nazareno Dinoi: “Questo individuo scrive menzogne”

La notizia è iniziata a circolare sui social network e quasi non ci si poteva credere. Abbiamo preferito appurare e andare a verificare personalmente quanto il presidente della Regione Puglia, Michele emiliano, era stato costretto a scrivere dopo essere stato avvisato di un articolo pubblicato nella mattinata da Nazareno Dinoi su  La Voce di Manduria.

 “Questo individuo scrive articoli pieni di menzogne cerca solo di scatenare odio”.

Queste le prime parole scritte dal presidente della Regione Puglia che lasciano allibiti ancora una volta su quella che è l’attività dell’ infermiere con la vocazione da giornalista che, evidentemente, pur di dare uno scoop ha scritto un’ennesima menzogna.

Di seguito il post integrale di risposta di Michele Emiliano ad una cittadina che gli chiedeva se quanto scritto nell’articolo de La voce di Manduria corrispondesse a verità.

Il giornale di Manduria, a dire il vero, non è estraneo a tali atteggiamenti, anche ieri, in un’intervista con il sindaco di Sava, lo stesso primo cittadino ha dovuto smentire un’altra notizia pubblicata dal quotidiano manduriano che riportava della morte di un extracomunitario, a suo dire, causata da freddo e stenti. Situazione questa che non è stata confermata neanche dai Carabinieri che sono intervenuti sul posto.

A questo si potrebbe aggiungere le continue bugie scritte in articoli che parlano di Bollenti Spiriti e della posizione di Ciaksocial  all’interno della  struttura Nuova Messapia.

Tornando al discorso in oggetto, vorremmo tranquillizzare i lettori che questa mattina hanno avuto una doccia fredda pensando al ritorno della condotta sottomarina, che questa è stata solo una notizia data in modo errato e smentita ufficialmente sia dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che dai consiglieri regionali Peppo Turco e Luigi Morgante sui loro profili Facebook.

Gentile Dott. Emiliano, mi sono fidata delle Sue rassicurazioni sulla decisione a livello regionale di non autorizzare…

Publié par Roberta Tarassi sur mercredi 11 janvier 2017

 

Lascia un commento