“Nessuna decisione sia calata dall’alto. Dovranno essere sentiti i territori e gli amministratori territoriali. La provincia di Taranto non può pagare un altro dazio ambientale”.

Così il consigliere de La Puglia con Emiliano, Giuseppe Turco, sulla paventata riattivazione e acquisizione da parte della Regione della discarica Vergine di Lizzano.

“L’unico punto certo – dichiara Turco – e sul quale esigeremo chiarezza e rigore, è che quella discarica, ormai abbandonata perché sotto sequestro da quattro anni, debba essere assolutamente bonificata e messa in insicurezza. E non deve accogliere alcun tipo di rifiuto, nemmeno quello più sterilizzato”.

“Con la salute dei cittadini non si scherza – conclude Turco che già nelle scorse ore ha avuto dei contatti telefonici con gli organi competenti -. Mi auguro che gli organi politici e tecnici possano al più presto fare chiarezza”.