Il direttore Dinoi va alla Guardia di Finanza per fare un esposto contro Ciaksocial

La notizia è stata pubblicata da Casalnuovo, quotidiano locale online di Enzo Caprino, sempre più vicino alle battaglie personali del direttore della Voce di Manduria contro Ciaksocial. Abbiamo deciso di pubblicare la notizia citando la fonte per paura che i pochi lettori del giornale dell’ex sindaco DC non consentissero una buona conoscenza alla città del gesto compiuto da Nazareno Dinoi nei nostri confronti. Di fatto, avremmo potuto pubblicare prima questa notizia, ma l’ennesima bufala della Voce di Manduria riguardante l’ipotetica venuta del Presidente Emiliano a Manduria, ha catalizzato i lettori che certo non hanno lesinato scherni, anche simpatici, al giornale diretto da Nazareno Dinoi.

Prima di lasciare la vostra lettura alla farneticante denuncia presentata dal buon direttore infermiere alla Guardia di Finanza, al Comune di Manduria, all’autorità anti corruzione ecc…vorrei sottolineare che solo una persona in mala fede e che non ha mai letto (o fa finta di non averlo fatto) i documenti può sostenere le cose scritte in questo esposto. Ciò nonostante, l’atteggiamento del Direttore, forse dopo aver perso gran parte della sua credibilità per lo smascheramento continuo da parte di Ciaksocial dei suoi finti scoop, è comprensibile.

A noi spiace se Dinoi pensa che Ciaksocial possa avere qualcosa contro il suo giornale o addirittura contro di lui, riteniamo inoltre che chiunque è legittimato a denunciare qualcosa quando non la si ritiene trasparente, meglio ancora se tale denuncia serve a fare chiarezza a quei pochi che ancora non hanno capito come in realtà stanno le cose sulla questione Bollenti Spiriti che tanto sta a cuore al direttore della Voce di Manduria e al suo amico, sempre più fidato,  Enzo Caprino…a voi la lettera integrale della denuncia.

Oggetto: utilizzo di bene pubblico da parte di privati. “Risulta al sottoscritto Nazareno Dinoi, nato a Manduria il 24/11/1957 e ivi residente alla Via Roma, 102, che i locali del laboratorio urbano «Nuova Messapia» di Uggiano Montefusco, di proprietà del Comune di Manduria come parte delle attrezzature elettroniche in esso custodite (tutto frutto di finanziamenti regionali compresi nel programma per lo sviluppo sociale e culturale dei giovani intitolato «Bollenti Spiriti»), siano adibiti a studi di produzione e messa in onda della WebTv Ciaksocial.com di proprietà dell’associazione di promozione sociale Ciaksocial che lì, a quanto pare, ha stabilito la propria attività di produzione dei filmati per l’omonimo sito web «Ciaksocial.com. Sito, questo, che si finanzia con introiti pubblicitari dei banner del circuito Google Adsense (più click, più visualizzazioni e più remunerazione). Se così fosse, saremmo di fronte all’uso di un bene pubblico per fini privati. Si rammenta che l’Aps Ciacksocial è stata autorizzata per l’utilizzo dei locali e apparecchiature per la realizzazione di un progetto dal titolo “I Segreti del Sud”, approvato dalla Corda Fratres (amministrata dal curatore giudiziario dottor Luca Vinciguerra), che gli riconoscerà circa 65mila euro di rimborso. Tale progetto, avviato di recente, prevede un offerta che consiste nella gestione di laboratori didattici di teatro, cinema, recitazione, sartoria e dizione con la realizzazione finale di un film. Accade, invece, ancora oggi, che gli stessi ambienti, parte delle attrezzature e i consumi delle forniture elettriche, idriche, internet e così via, siano sfruttati e utilizzati come studi televisivi di Ciaksocial.com che lì produce opere che nulla hanno a che fare con il progetto autorizzato intitolato «I segreti del Sud”. In sostanza i locali di Nuova Messapia a Uggiano Montefusco sono diventati, di fatto, la sede dell’impresa o Associazione Ciaksocial.com che lì realizza le proprie produzioni televisive da diffondere nel suo circuito «Ciacksocial.com». Questo disinvolto utilizzo di un bene e servizi di proprietà pubblica, avverrebbe con il consenso di funzionari e dirigenti comunali (più volte informati dal sottoscritto) e degli stessi amministratori politici (sindaco, assessori tutti e qualche consigliere comunale), puntualmente informati anche loro, che frequentemente si recano negli studi televisivi (Bollenti Spiriti) per registrare interviste e svolgere propaganda politica. Interviste che vengono poi diffuse da Ciaksocial.com. Disponibile a fornire ulteriori chiarimenti in merito, colgo l’occasione per porgere distinti saluti”. Nazareno Dinoi

 

Lascia un commento