De Donno sputtana Durante in consiglio comunale: “Lei dovrebbe tacere perché ha un interesse personale”

A circa 50 minuti dall’inizio del Consiglio Comunale tenuto a Manduria, il Consigliere Arcangelo Durante ha letto la sua interrogazione. Questa volta il consigliere di opposizione chiedeva come mai il Comune, dopo un tempo abbastanza lungo, non era ancora intervenuto per demolire un abuso edilizio che si troverebbe nei pressi della rotatoria della via per Sava e quindi nelle vicinanze del cimitero.  A rispondere all’interrogazione, pur contrariando il Consigliere Durante, che invece avrebbe voluto che rispondesse il Sindaco, è stato l’assessore De Donno.

“Rispondo in qualità di assessore al contenzioso” – dice De Donno.

“Ognuno può giocare come vuole” – replica Durante.

“Io non gioco e glielo dimostrerò fra qualche secondo” controbatte De Donno.

A seguito di queste parole, l’assessore De Donno, ha risposto all’interrogazione del consigliere, argomentando la motivazione per la quale il Comune non ha ancora proceduto alla demolizione dell’immobile abusivo.  La sorpresa del pubblico e anche degli altri consiglieri in realtà, è stata grande quando l’assessore De Donno ha detto al Consigliere Durante  che a Manduria di abusi purtroppo ce ne sono tanti e che la cosa che sembra strana è che il consigliere di opposizione si sia occupato più volte dello stesso immobile. In realtà, la motivazione per la quale il Consigliere Durante ci tiene così tanto all’abuso per il quale ha già presentato diverse interrogazioni, viene svelato dallo stesso De Donno che pubblicamente dice che Arcangelo Durante è proprietario del  terreno confinante a quello su cui è stato perpetrato l’abuso, motivo per cui il Consigliere stesso ha un interesse personale affinché questa situazione si risolva.  Nel video vi proponiamo la sequenza in cui De Donno sputtana Durante e il pubblico applaude.

Lascia un commento