Cosa vuol dire innamorarsi? Cosa è l’amore?

zac-retz-apaintingeveryday76Innamorarsi è, citando Wikipedia: “Quando l’amore fra due esseri umani assume caratteristiche riconducibili al romanticismo (struggimento, comunione, affetto, passione anche fisica), questo viene definito amore romantico, per distinguerlo dal sentimento d’affetto verso i membri di una famiglia o verso altri esseri umani, o anche tra esseri umani e animali domestici”.

Di amore si scrive molto. Miti, leggende, poesie, canzoni, storie, manuali, pozioni, studi ce lo presentano in modo diverso. Dante nella Divina Commedia scrive: “l’amor che move il sole e l’altre stelle”Piero Angela nel suo libro dedicato all’amore, “Ti amerò per sempre”, descrive così l’innamoramento:

“Innamorarsi veramente significa entrare in una dimensione del tutto differente, cambiare pianeta. Significa spostare il baricentro della propria vita e orbitare intorno ad un nuovo punto di riferimento. I riflettori della nostra mente illuminano un’unica immagine: quella di lei (o di lui). Il resto rimane sullo sfondo. Questa immagine si sovrappone a tutte le altre, è presente ovunque, in ogni momento. […] Questa immagine così amata la si porta con sé, al lavoro, in viaggio, a letto. Vive e palpita all’interno della nostra mente e dei nostri sentimenti: la interroghiamo, le parliamo, è la protagonista del nostro teatrino mentale. Continuamente i nostri pensieri la circondano, la sfiorano, la contemplano”.

zac-retz-screen-shot-2015-03-25-at-2-00-46-pmSembrerebbe sia un ossessione, invece è una serie di emozioni bellissime, forse per molti sono le più belle della vita. Sono emozioni che stordiscono e che rientrano nel “mal d’amore”. Chi non ne ha mai sofferto? Pensi e ripensi sempre alla stessa persona, sorridi se solo te la nominano, ti giri e ti rigiri nel letto ed improvvisamente sei felice e buono con tutto il mondo. Sei innamorato ed è stupendo. Anche le cose che prima ti sembravano brutte, quando sei innamorato acquistano una luce particolare. Sei più ottimista e piena di energia. Ti ritrovi coinvolto, eccitato e preoccupato per qualcun altro. Desideroso di averlo vicino, di toccarlo, di ascoltarlo. Un desiderio di condividere con questa persona emozioni, esperienze, pensieri, piccole cose. Diventare intimi. Passione, amore, gelosia, sogni, possono rendere la vita meravigliosa oppure complicata e infelice se l’amore non è corrisposto o finisce. Allora ti porta nell’oblio, tutte le forze e le energie che prima esplodevano vengono meno, ti senti inutile e spegnendoti pian piano non ti interessa più di nulla, neanche la vita, ti autodistruggi. Che strano è l’amore!

zac-retz-unnamedL’innamoramento resta in ogni caso, un’esperienza sconvolgente, quasi una follia, una scoperta, un evento esplosivo, straordinario, che trasforma tutto il nostro mondo. Una carica, una maturazione, una motivazione. Dipende dalla nostra disponibilità a cambiare, lasciarci andare, partire, osare, rischiare. Con le nostre energie interiori. Con la nostra creatività e capacità di rinascere. Innamorarsi ci dà vita, movimento, energie inaspettate. Non c’è niente che distingue un adolescente da un adulto o un anziano innamorati, ci si innamora a tutte le età.

La freccia di Cupido fende l’aria e si pianta nel cuore di quei due, una volta perfetti sconosciuti o mondi lontani, ora solo innamorati. Ma mentre il loro cuore batte all’unisono, mentre si guardano e sospirano in sincronia, tenendo i polpastrelli incollati e il loro cielo si tinge di rosa… noi dall’esterno, incontrandoli, li vediamo da lontano e pensiamo: guarda questi due cretini. Oppure, proviamo un po’ di sana invidia.

zac-retz-apaintingeveryday56Alcune persone si innamorano continuamente, altre sostengono che si possono avere numerose relazioni ma solo un amore. Oppure succede di legarsi, in modo diverso, a più persone contemporaneamente. Forse solo uno è “vero” amore, forse l’amore ha più volti. Sicuramente in una vita intensa, lunga e densa di esperienze è difficile che ci sia un unico amore.

A volte innamorarsi non vuol dire avere una relazione. Significa muovere un sentimento dentro di sé. Così come succede quando una ragazzina si innamora del suo divo preferito. Il suo sentimento è considerato di poco conto, eppure ha la forza di un amore, anche se non può concretizzarsi e durare.

zac-retz-unnamed (1)Che dire dell’amore nascosto, quello segreto, quello degli amanti. Amante è un vocabolo che spesso identifica un soggetto associato a qualcosa di proibito, ad esempio un attore di una relazione extraconiugale, e quindi viene spesso utilizzato nell’eccezione negativa del termine. In realtà amante è colui che ama, predilige, brama qualcosa o qualcuno in maniera appassionata. Amante ha quindi connotazioni del tutto opposte e meriterebbe un immaginario molto più positivo di quanto in realtà non abbia. Essere un amante richiama a qualcosa di antico e forse non più di moda, ma sempre presente, fa pensare a Casanova e Don Giovanni, ai vecchi play boy o ai vitelloni di epoca felliniana.

zac-retz-screen-shot-2015-05-26-at-12-39-01-pmForse l’amore vero è proprio quello tra due amanti innamorati, pronti a rischiare tutto pur di condividere la loro passione a dispetto di ciò che il mondo potrebbe pensare se lo scoprisse. Amare nel matrimonio diventa semplice se lo paragoniamo all’amore proibito e nascosto. Nascondersi sempre, non trascorrere mai un Natale insieme, perchè è la festa da passare in famiglia e tu ne sei fuori. Non passare mai un weekend insieme perchè è destinato all’amore dichiarato e tu non lo sei. Non passare mai una notte con la testa sul petto dell’altro perchè quello è per chi non deve nascondersi. Tutto questo è triste, l’amore lo si vorrebbe vivere alla luce del sole ma ci si deve sempre nascondere. Si è ingarbugliati in una ragnatela che non ti dà scampo, è un qualcosa dalla quale se usi la testa vorresti fuggire ma la pancia e il cuore non te lo permettono. Sei disposto anche a vedere l’altra o l’altro, amoreggiare, flirtare, chattare, con l’altro o l’altra che non sia tu, pur di avere quei minuti insieme e continuare quello che per te è amore. Un amore forse malato, un amore diverso, un amore che ti dà la forza di continuare a vivere nonostante sia un amore che ti fa soffrire, nonostante sei consapevole che dall’altra parte non sei corrisposto, nonostante sei consapevole che non sarai mai felice. E allora perchè continuare? L’ho chiesto ad una donna che per tutta la vita è stata una delle tanti amanti di un uomo passionale, capace di amare, di voler bene…forse anche troppo e troppo per se stesso. Mi ha risposto: “Perchè lo amo“. Stessa domanda l’ho fatta ad una donna tradita da sempre dal marito ma che continua ad essergli accanto. Stessa risposta. “Perchè lo amo“. Forse allora hanno ragione loro, l’amore vero è passione, sofferenza, mal di stomaco, mal di testa, pianti, perdono, far finta di non vedere, far finta di non sapere, condivisione (con l’altro o l’altra) del corpo e della mente…perchè solo così potrà ancora esserci quell’amore che ti fa vivere, quell’amore speciale che forse è il più vero e forte di tutti perchè sopravvive a tutte le prove, perchè è vivo nonostante tutto, perchè se non ci fosse non esisteresti neanche tu e allora val la pena di chiudere gli occhi e cogliere gli attimi di felicità che quell’amore malato riesce a regalarti, quell’amore che ti fa battere forte il cuore, quell’amore che ti fa dire “io ho pazienza…io ci sono e ci sarò…io aspetto…perchè io ti amo“. Oppure è meglio troncare, provare ad innamorarsi ancora e cercare la felicità in un altro amore? E’ un sentimento molto complicato…ad ognuno la sua risposta, la sua decisione.

Ho scelto per voi delle immagini che raffigurano l’amore, difficile da descrivere a parole, però lo rappresentano meravigliosamente. Sono di Zac Retz, un giovane illustratore di grande talento che ha lavorato sia per la Disney che per Nickelodeon. Nel suo tempo libero, disegna piccoli schizzi che rivelano cosa significa essere romantici. Nei suoi disegni, colori tenui e luci soffuse e un vibrare di sentimenti fatti di sguardi e piccoli gesti. Silenzio. Perché nessuna parola sarà mai tanto forte da descrivere l’amore.

Lascia un commento