Capsula Mundi: Per rinascere sotto forma di albero dopo la morte

1426859181738.jpg--Un giorno, l’Italia potrebbe avere dei cimiteri verdi”. Merito di un team tutto italiano, ideatore della Capsula Mundi. Un contenitore a forma d’uovo, da sostituire alle attuali bare, 100% biodegradabile e realizzato in plastica d’amido (ottenuto da piante stagionali come mais e patate). In esso, il defunto verrà posto in posizione fetale, e seppellito sotto terra con i semi di un albero. “Capsula Mundi verrà posta come un seme nella terra; sopra di essa, a segnarne la presenza, ci sarà un cerchio di terra ribassato. Al centro del quale, nascerà l’albero scelto dal defunto prima di morire, e che i suoi parenti potranno curare in sua memoria” spiegano i progettisti. “Abbiamo voluto dedicare il nostro lavoro ad un momento della vita di estrema importanza, così come lo sono la nascita e il matrimonio. La morte è inevitabile, ma può essere vista non come un tabù bensì, come un  momento di ricongiunzione con la natura”.

bios-1Grazie alle Capsule Mundi quindi, i cimiteri un giorno potranno trasformarsi in parchi verdi e sacri. Luoghi, dove i bimbi potranno imparare a riconoscere i vari tipi di alberi, o fare una passeggiata ricordando i loro cari che non ci sono più, in modo meno triste. Un progetto interessante, ma non il primo del suo genere. Qualche anno fa infatti, un designer spagnolo Martin Azua, progettò qualcosa di molto simile. La Bios Urn, un urna biodegradabile realizzata in noce di cocco, contenente torba compattata e cellulosa. Al suo interno, il seme di un albero, in grado di crescere assimilando le sostanze nutrienti delle ceneri del defunto, contenute nell’urna. Idee nuove quindi che un giorno, ci permetteranno di tornare alla terra e rinascere a nuova vita sotto forma di piante. Attualmente però, è ancora in vigore in Italia la legge che dal 1934, vieta le “inumazioni verdi”. Una normativa in fase di modifica, ma che per ora impedisce il diventare parte della natura dopo la morte.

Lascia un commento