Brindisi: gatta cade in una canna fumaria, l’intervento di pompieri e volontari per salvarla

Una gattina di nome Luna, a Brindisi, ha rischiato di morire di stenti perchè è caduta in una canna fumaria di 4 metri. La proprietaria riteneva che fosse fuggita e per rintracciarla aveva pubblicato un annuncio sui social network. Poi i miagolii, provenienti dal comignolo, e l’allarme. Cinque i giorni di agonia e numerosi i tentativi di estrarre la gattina, rimasta a lungo senza cibo e senza acqua. Il primo intervento dei vigili del fuoco è stato infruttuoso: impossibile raggiungerla, viste anche le dimensioni ristrette della canna fumaria. Con l’aiuto dei volontari dell’associazione Guardia per l’Ambiente si è cercata una soluzione alternativa: è stata demolita una parte del muro dei piani sottostanti, in corrispondenza del punto in cui si trovava l’animale e recuperato la gattina che è potuta ritornare tra le braccia della sua proprietaria.

 

Lascia un commento