L’appuntamento col Bif&st è oramai attesissimo dagli appassionati del cinema, Antonio De Caro ha aperto l’incontro. “Questa è l’occasione di scoprire i capolavori del cinema…Questo è il festival di tutti, un modo di aprirsi in maniera democratica affinché i cittadini abbiano la possibilità di incrociarsi con attori e registi” – ha affermato il sindaco, Antonio Decaro. Il primo cittadino inoltre ha sostenuto che nella nostra città è nata un’industria del cinema grazie all’Apulia Film Commission e Bari è diventata un set cinematografico proiettata in tutte le città del mondo. Decaro ha chiuso ringraziando sia il grande impegno dello staff del Bif&st che dà la possibilità a tutti di scoprire i capolavori del cinema, che il direttore di Apulia Film Commission, Maurizio Sciarra.

L’Assessora regionale della Puglia Loredana Capone ha salutato tutti e “il grande direttore artistico” Felice Laudadio. L’Assessora ha affermato che si deve superare lo stereotipo del sud che in genere non dà certezza di continuità. Ha inoltre dichiarato che il Bif&st è oggi il 4° Festival italiano dopo Roma, Venezia e Torino e ha ricordato la grandissima popolarità del festival oramai frequentatissimo dove ognuno va anche per scambiare una battuta con gli artisti. Il Bif&st ospita artisti e talenti nei contenitori culturali dando alla città un prestigio anche a livello turistico – “attraverso il cinema si nutre l’immaginario del turismo e cosi continueremo a investire nel nostro Festival aumentando il budget. Facciamo si che il cinema incontri le periferie. Il Bif&st merita più risorse. Questo sforzo è rilevante per godere un traguardo cosi importante” – cosi chiude la Capone.

Il direttore artistico del Bif&st Felice Laudadio ha presentato il programma della 9° edizione nella quale saranno presentati sei film in anteprima assoluta tra i quali la versione restaurata dell’ “Ultimo Tango a Parigi”, di Bernardo Bertolucci in anteprima mondiale che vedrà la presenza del grande regista.

Avremo anche un evento musicale che ricorderà Armando Trovajoli con Rita Marco Tulli, Peppe Servillo e Luciano Biondini assieme ad altri artisti. L’evento sarà introdotto da Pippo Baudo, grande stimatore di Trovajoli.

Altro film al Bif&st, “Nuovo Cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore che dopo trent’anni presenta l’edizione restaurata.

Sarà presente anche Pierfrancesco Favino, Michela Ramazzotti e ovviamente la presidente del Bif&st Margarethe von Trotta con il suo film “Il Lungo Silenzio”.

Una rassegna eccellente è prevista per il Cinema Galleria.

Il link del programma:

http://www.bifest.it/

Infine è intervenuto il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano che ha dichiarato che molti giovani attendono curiosi le novità del festival e che parteciperanno alle centinaia di proiezioni. –“Il pubblico si mette in coda dalle prime ore del mattino sino a tarda notte – ha continuato Emiliano – è il vero fenomeno di questa manifestazione convintamente sostenuta dalla Regione Puglia e in ragione dell’intenso e vivace programma di questa 9° edizione e delle personalità che terranno le “Lezioni di Cinema” annunciate dal direttore Felice Laudadio, sono certo che quel pubblico stupendo sarà entusiasta anche quest’anno”.

Il Presidente ha ringraziato il direttore Laudadio e il suo gruppo di lavoro e L’Apulia Film Commission elogiando il successo di questa squadra. Infine ha ringraziato gli sponsor: Confindustria, ANCE, Il Circolo Canottieri Barion Sporting Club, Renault Italia (concessionaria Bari), MONILE, Mario Mossa Gioielliere Rete Aereoportuale Pugliese, Francesco Felice Marino, patron di Renauto.

Un mare di telecamere e giornalisti, dopo aver assistito all’evento, si sono ristorati con un delizioso buffet.