Sabato 14 ottobre, a grande richiesta, il Circolo Legambiente Manduria e CEA Centro di Educazione Ambientale  saranno nuovamente impegnati nella storica campagna “Puliamo il Mondo”, la più grande iniziativa internazionale di volontariato ambientale, organizzata in Italia con la collaborazione di ANCI e con i patrocini di: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e di UPI.

Trovi il nostro giornale da

“Puliamo il Mondo” fa si che  simultaneamente, giovani, anziani, amministrazioni locali, imprese, scuole, siano spronati da un obiettivo comune: rendere più vivibile il nostro territorio.

Al centro dell’iniziativa le periferie, l’abusivismo edilizio, il decoro urbano, il disagio sociale, il senso civico, la legalità; ma “Puliamo il Mondo” è, più di ogni altra cosa, un gesto “naturale” da attuare insieme per fortificare il rapporto tra ambiente e cittadini, comunità ed enti pubblici, scuole e famiglie.

“Siamo sempre più convinti che la funzione della Scuola e il sostegno delle Pubbliche Amministrazioni siano essenziali per raggiungere risultati apprezzabili e durevoli” fa presente l’Avv. Giuseppe De Sario presidente del locale circolo legambiente “abbiamo ricevuto la segnalazione dagli abitanti del quartiere interessato al nostro intervento e abbiamo subito colto l’occasione per fare squadra e dimostrare che insieme si può fare;  contiamo di ripulire una zona oggetto spesso di abbandono indiscriminato di rifiuti che si trova proprio in mezzo a tante abitazioni e intendiamo cogliere l’occasione per occuparci della vicenda del manufatto abbandonato ed insistente da anni nell’area da bonificare che è a dir poco un offesa al paesaggio.  ‘Puliamo il Mondo’ è  l’opportunità di dar vita a nuove competenze di cittadinanza; per questo, chiediamo di essere, ancora una volta, al nostro fianco, aderendo anche a questa seconda iniziativa e aiutandoci a promuoverla con lo stesso fervore della edizione di settembre”.