Al Gal terre del Primitivo una dotazione pari a 6.620.000 euro

Venerdì 15 settembre è stata pubblicata la graduatoria delle Strategie di Sviluppo Locale, proposte dai Gruppi di Azione Locale della Puglia, previsti dalle Sottomisure 19.2 e 19.4 del Programma di Sviluppo Rurale della Puglia 2014-2020.

Al Gal Terre del Primitivo, che ha ottenuto il punteggio più alto per la struttura e l’impostazione del Piano di Azione Locale (PAL), 6.620.000,00.

Leonardo Di Gioia

“Sono 23 i GAL finanziati che hanno proposto progetti per lo sviluppo dei territori rurali e costieri, – spiega l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia -. Ai GAL pugliesi è affidata una dotazione finanziaria di 161 milioni di euro possono che può essere utilizzata per attuare strategie di valorizzazione delle risorse locali e di sviluppo delle attività produttive, nell’ottica della sostenibilità ambientale, economica e sociale. A breve i GAL saranno chiamati a siglare la convenzioni per l’avvio di tutte le procedure necessarie per lavorare nella piena autonomia. I GAL attivati saranno un utile strumento di crescita e valorizzazione dei territori proponendosi come reti attive di soggetti radicati nella comunità capaci di intercettare i bisogni dei territori e intervenire nel miglioramento dell’offerta locale di beni e servizi. Con l’obiettivo ultimo di creare economie e consegnare nel medio lungo periodo una Regione sviluppata e competitiva”.

Dario Daggiano Presidente Gal Terre del Primitivo

Il Gruppo di Azione Locale “Terre del Primitivo”, il cui Presidente è il dott. Dario Daggiano, è una società consortile a responsabilità limitata costituita da undici Comuni (Manduria, Avetrana, Lizzano, Maruggio, Torricella, Sava, S.Marzano di S. Giuseppe, Fragagnano, Erchie, Oria, Torre Santa Susanna) e sessantadue soci privati (organizzazioni professionali e di categoria, associazioni, soggetti economici).

I compiti principali del GAL sono quelli di assicurare l’informazione delle popolazioni locali sui benefici e sulle opportunità offerte dall’Iniziativa Comunitaria Leader promuovendo qualità e innovazione, aggregazione e accesso al mercato, integrazione e qualificazione dell’offerta turistica enogastronomica.

Lascia un commento