2000px-Human_body_concentrations.svgIl nostro corpo è costituito da circa il 70% d’acqua e durante il giorno si perdono mediamente 2-3 litri attraverso le urine, le feci, la traspirazione cutanea e polmonare, in base alla dieta ed all’attività fisica. La perdita deve essere compensata dall’acqua assunta come bevanda e con i cibi. Una corretta idratazione permette il corretto funzionamento delle cellule, tessuti e organi e se ciò non dovesse accadere l’omeostasi del nostro organismo potrebbe essere compromessa.

L’acqua oltre a garantire il funzionamento del nostro organismo ha il compito di favorire l’eliminazione, attraverso i reni, l’intestino e la pelle, di molte sostanze tossiche. La quantità ottimale d’acqua che bisogna assumere in condizioni normali è di circa due litri d’acqua al giorno e di questi due litri almeno un litro andrebbe bevuto prima di pranzo in quanto è la mattina il momento migliore della giornata per eliminare le tossine. Spesso si beve solo durante i pasti e non durante l’arco della giornata ma questo modo di bere non è corretto. Risulta meglio bere un bicchiere d’acqua mezz’ora prima dei pasti ed un bicchiere mezz’ora dopo, lasciando che gli acidi e gli enzimi che si trovano nel nostro corpo attuino la digestione. Un bicchiere d’acqua durante i pasti va bene, ma non di più. Una costante idratazione del corpo è molto importante sia per garantire il funzionamento dei processi interni sia per la bellezza e la salute della pelle.