Si è concluso l’educational e press tour in programma nelle Terre del Primitivo che ha visto a Manduria numerosi blogger e giornalisti provenienti da varie regioni d’Italia. Grazie all’iniziativa del Comune di Manduria (capofila) e il sostegno della Regione Puglia, in partenariato con i Comuni di Oria, Erchie, Francavilla Fontana, GAL Terre del Primitivo e Confcommercio Taranto, i vari ospiti hanno potuto conoscere questo angolo di Puglia con la particolarità di poter integrare l’offerta turistica balneare con quella culturale ed enogastronomica dell’entroterra.

Trovi il nostro giornale da

Finalità dell’iniziativa è, infatti, promuovere questo territorio quale meta turistica, facendo conoscere il patrimonio naturalistico e culturale che lo caratterizza. Dalla Salina Monaci ai vigneti secolari, passando per botteghe, santuari, castelli, monumenti, aree archeologiche e il grande parco archeologico, per toccare con mano le tante peculiarità di questi luoghi, raccontandole successivamente nelle testate giornalistiche e nei blog di riferimento.

“Indimenticabile, meraviglioso, formidabile, bellissimo...complimenti per tutto ciò che avete e che solo in parte abbiamo potuto visitare e vedere in pochi giorni sul vostro fantastico territorio” Questo uno dei commenti dei visitatoti. “Ci ritorneremo già da questa stagione estiva, vogliamo approfondire le conoscenze su ciò che abbiamo visto e su tanto ancora” – continuano gli ospiti – “abbiamo già preso contatti con delle strutture ricettive locali per le prenotazioni e disponibilità”. “È stata la mia primissima volta in questa terra piena di sole, calore e persone che fanno con passione il loro lavoro. Ho ascoltato storie su questi territori che mi hanno riempito il cuore. Spero di tornare presto”.

“Dobbiamo andarci orgogliosi – commenta l’assessore Laricciail resto poi, come sempre anziché illuminare ciò che abbiamo, qualcuno cerca di spegnere la luce sul nostro fantastico territorio, per me questo sinceramente è meno che zero! Come in tutte le attività organizzate, il contrattempo, l’imprevisto può succedere, d’altronde solo a chi non lavora, non si muove e non fa nulla altrettanto nulla può accadere – continua Lariccia – per un problema di famiglia ad una delle signore addette alla guardiania del Parco, abbiamo atteso una ventina di minuti per l’apertura, ma anche questa attesa è stata utile e fruttuosa perché l’ottimo accompagnatore, l’archeologo dott. Luca Adamo ha anticipato relazionando agli ospiti tutto ciò di cui si apprestavano a visitare”. “Colgo l’occasione – conclude l’assessore –  per ringraziare lo staff di Confguide a partire dal suo Presidente Giovanni Colonna ed il Presidente del GAL Dario Daggiano per l’importante collaborazione in tutta la fase organizzativa ed operativa del Tour. Un ulteriore ringraziamento è d’obbligo alle strutture ricettive che hanno dato disponibilità di impegno diretto e ospitalità ai nostri illustri ospiti”.

Il vice sindaco Giovanni Luigi De Donno entusiasta della riuscita dell’evento, precisa che si è trattato di “un bando regionale al quale il Comune di Manduria, con la collaborazione tecnica di Confcommercio e Gal, ha partecipato intercettando un finanziamento di circa 13.000 euro che ci ha consentito di ospitare, senza costi per i contribuenti manduriani, un gruppo di 10 giornalisti che hanno entusiasticamente vissuto un’esperienza intensa tra storia, natura ed enogastronomia”. “Un’esperienza – continua De Donno – che contiamo di ripetere nella stagione autunnale partecipando al prossimo bando regionale, convinti come siamo che il futuro turistico di Manduria passi anche attraverso un’informazione specializzata di qualità”.