A Bari mostra su Tito Schipa

Si apre il 10 aprile nel Castello Svevo di Bari una mostra dedicata al grande tenore Tito Schipa. Oltre a un gran numero di manifesti, locandine, articoli di giornali e riviste, saranno in mostra oggetti personali, sette costumi di scena e cinque filmati, realizzati dal figlio, su cinque differenti periodi della vita dell’artista.

Molto suggestiva sarà un’intervista virtuale che vede di fronte padre e figlio, con monologhi che ricostruiscono la vita professionale di Schipa alternati a registrazioni.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 15 novembre.

Tito Schipa, nome d’arte di Raffaele Attilio Amedeo Schipa nacque a Lecce quarto figlio di una famiglia modesta. Con l’arrivo da Napoli del vescovo Gennaro Trama vero talent scout dell’epoca, l’avvio all’arte del giovane talento, soprannominato ormai “Titu” (piccoletto), è garantito con la sua entrata in seminario, dove studierà anche da compositore. Dopo un’adolescenza nella sua città natale, Tito “emigra” a Milano per completare gli studi e cercare l’occasione di debutto che avviene a Vercelli con La Traviata. Il successo non è immediato ma la progressione è sicura e costante. Segue un periodo di viaggi e successi tra la Spagna e il Sud America, dove si gettano le fondamenta di un lungo intenso rapporto con il pubblico, specialmente argentino. Poi inizia per Tito Schipa l’avventura statunitense che lo vede tenore stabile di Chicago per 15 anni, primo tenore al Metropolitan di New York, ormai tra i più famosi e i più pagati cantanti dell’epoca, specialmente nella categoria del “tenore leggero” o “di grazia” dove si assicura il titolo di massimo interprete d’ogni tempo. A metà degli anni ’40 il cinquantenne Tito Schipa è pronto a ripartire per un’altra lunga fetta di carriera che lo porta davanti ai pubblici di tutto il pianeta con la sola esclusione di Cina e Giappone. La scuola di canto nasce a New York, ed è mentre insegna canto che il diabete contratto negli anni ’40 lo porta a morte il 16 Dicembre 1965, settantasettenne, dopo una carriera di 57 anni, del tutto straordinaria in un cantante lirico per lunghezza, varietà e glamour .

Lascia un commento